Festa del Quarantesimo In evidenza

Scritto da
Vota questo articolo
(0 Voti)

Venerdì 18 febbraio 2011 si è tenuta nella Sala Aragonite di Manno la Festa del quarantesimo di Verifiche con Claudio Taddei e Fabio Pusterla. È stata l'occasione per fare un bilancio dell'attività della rivista ma anche per festeggiare un traguardo che porta con sé orgoglio per quanto fatto e responsabilità per il futuro.

Nel mese di ottobre del 1969 uscì il primo numero di Verifiche, mensile di politica scolastica e organo dell’Associazione cantonale dei docenti socialisti (ACDS). Nell’editoriale il gruppo redazionale esponeva le funzioni che si desiderava assegnare alla rivista, in primis quella di rappresentare uno “strumento di lavoro dell’associazione e più in generale dei docenti e studenti progressisti”. In quegli anni stavano maturando anche in Ticino importanti riforme nel settore scolastico e in tale contesto Verifiche avrebbe dovuto profilarsi come una voce critica, spazio di riflessione propositiva, di controllo della politica scolastica dipartimentale, di controinformazione. La scuola era considerata allora il luogo privilegiato per rinnovare l’intera società, e in essa si riponevano le speranze di emancipazione e di democratizzazione, ma occorreva liberarla dal carattere elitario, “autoritario” e selettivo che continuava a perpetuare.

Nel 1989 l’ACDS si sciolse, ma la rivista, grazie alla determinazione dei membri della redazione, proseguì autonomamente la sua esistenza.

In questi quarant’anni Verifiche ha accompagnato l’evoluzione della scuola pubblica ticinese, sostenendo, promuovendo e difendendo il suo carattere democratico e laico. Verifiche ha vissuto gli entusiastici fermenti del Sessantotto, la nascita della scuola media unica, la realizzazione di una università della Svizzera italiana e le continue metamorfosi della scuola magistrale in Alta Scuola Pedagogica e ora in Dipartimento della formazione e apprendimento della Supsi.

Sebbene il fulcro dei suoi interessi ruoti attorno ai temi della scuola e della politica scolastica, da diversi anni la rivista si è aperta ad ambiti culturali non strettamente legati all’educazione e ospita, anche grazie a una rete di fedeli collaboratori, contributi critici di argomento letterario, musicale, antropologico, artistico, eccetera. Verifiche è oggi una rivista bimestrale che non riceve né cerca sussidi pubblici e si finanzia unicamente con il provento delle quote di abbonamento. Questo le assicura un’indipendenza preziosa e permette al gruppo redazionale, nonostante le limitate forze e le difficoltà, di mantenere in vita uno sguardo critico sulla scuola.

Per sottolineare il quarantesimo e oltre di attività la redazione ha organizzato per venerdì 18 febbraio nella sala Aragonite di Manno (ore 20.30) un concerto del musicista Claudio Taddei, preceduto da un intervento del poeta Fabio Pusterla.

Video della serata:

 

Letto 2462 volte