Verifiche compie 50anni! Giornata di riflessione e di studio

«Mezzo secolo di Verifiche!». Per festeggiare e riflettere sull'importante traguardo, la rivista organizza una giornata di attività dal titolo "LEGGERE, SCRIVERE, FAR (di) SCUOLA. Associazionismo e riviste magistrali: la necessità di un rilancio" che si svolgerà mercoledì 20 novembre 2019 nell'aula magna della Scuola Cantonale di Commercio Bellinzona e Scuola media di Bellinzona 1.

Nell’ottobre del 1969 aveva inizio l’avventura di Verifiche: un foglio di poche pagine e dalla sobria veste grafica, che con cadenza mensile dava voce all’Associazione cantonale dei docenti socialisti. La rivista nasceva in frangenti agitati ma allo stesso tempo appassionanti e coinvolgenti. Verifiche fu figlia dei movimenti sessantottini, che in Ticino si espressero con le contestazioni studentesche alla Magistrale di Locarno; visse le scissioni della sinistra e la nascita del PSA; si schierò con le forze decise a rompere vecchi equilibri politici e schemi cristallizzati, a scuotere il mondo della scuola dall’immobilismo e dal tradizionalismo e a rappresentare una generazione di docenti progressisti e di studenti che stavano avviandosi verso la carriera magistrale con la volontà di sperimentare e di rinnovare.

Per sottolineare il mezzo secolo di attività di Verifiche la redazione ha deciso di organizzare una giornata di studio e di riflessione. Le sezioni della Divisione scuole del DECS hanno riconosciuto la giornata valida nell’ambito delle attività di formazione continua degli insegnanti.La redazione confida sia in una risposta positiva sia in un’importante partecipazione dei docenti di ogni ordine e grado.

LEGGERE, SCRIVERE, FAR (di) SCUOLA
Associazionismo e riviste magistrali: la necessità di un rilancio

Mercoledì 20 novembre 2019
Bellinzona

Tra gli obiettivi: rilanciare e rivitalizzare, anche attraverso nuove forme, l’associazionismo magistrale e le riviste o i canali comunicativi che danno voce alle esigenze e alle prospettive professionali degli insegnanti.

La giornata è stata così strutturata: il mattino si è dato spazio a quattro relazioni con le relative discussioni; il pomeriggio ha avuto invece un carattere seminariale. Si invitano i partecipanti a riunirsi in piccoli gruppi per approfondire le riflessioni a partire dai contenuti delle relazioni e dagli stimoli proposti da alcuni colleghi incaricati di animare il dibattito. Si è concluso con una tavola rotonda, un bilancio e delle prospettive per rilanciare la partecipazione e rivitalizzare l’associazionismo magistrale.

Galleria video delle relazioni del mattino

Christian Raimo, Bisogno di politica a scuola


CHRISTIAN RAIMO vive e lavora a Roma. È insegnante, scrittore e giornalista. È redattore di minima&moralia e di Internazionale. Tra i suoi ambiti di interesse e di ricerca i sistemi scolastici, argomento su cui ha scritto il romanzo "Tranquillo prof., la richiamo io" e il saggio "Tutti i banchi sono uguali" (Einaudi 2015 e 2017).

Scarica il testo dell'intervento in formato PDF estratto dal numero 1 di Verifiche dell'anno 2020:

Lina Bertola, Quo Vadis Maestro?


LINA BERTOLA, filosofa, docente e saggista. Ha insegnato Etica presso l’Istituto federale di formazione professionale e Filosofia al Liceo cantonale di Lugano 1. È stata collaboratrice scientifica del Laboratorio di epistemologia delle scienze dell’Università di Ginevra. Tra le sue pubblicazioni, “Parole della vita. Per un’educazione all’etica” (Erickson 2014). 

Scarica il testo dell'intervento in formato PDF estratto dal numero 1 di Verifiche dell'anno 2020:

Fabio Camponovo, Senza maestri niente scuola, niente scuola senza maestri


FABIO CAMPONOVO è stato insegnante a Ginevra e in Ticino. Si occupa di didattica dell’italiano e di formazione degli insegnanti a Friburgo e nella Svizzera italiana. È tra i fondatori del Movimento della Scuola, associazione di cui è co-presidente.

Scarica il testo dell'intervento in formato PDF estratto dal numero 1 di Verifiche dell'anno 2020:

Rosario Talarico, «Verifiche»: una scomoda presenza?


ROSARIO TALARICO è stato docente di storia al Liceo di Lugano 1 ed esperto per l’insegnamento della storia nelle scuole medie cantonali. Membro di redazione e coordinatore della rivista Verifiche. 

Scarica il testo dell'intervento in formato PDF estratto dal numero 1 di Verifiche dell'anno 2020:

In allegato è possibile scaricare il programma della giornata e il testo degli interventi.

Letto 3039 volte
Altro in questa categoria: « Festa del Quarantesimo

ISCRIZIONE ALLA NEWSLETTER

ATTIVITÀ


Verifiche. Cultura. Educazione. Società

La rivista si occupa di politica scolastica nel Canton Ticino dal 1969. In questi cinquant'anni ha accompagnato l'evoluzione della scuola ticinese nelle sue mille sfaccettature, nei sui tanti entusiasmi e nelle sue molte delusioni.

Verifiche è forse l’unica rivista culturale che insieme non riceve né cerca sussidi pubblici e che non ha legami di partito, pur non nascondendo di situarsi in qualche modo “a sinistra”. Ciò le assicura un’indipendenza rara.

La rivista si è aperta da diversi anni verso ambiti culturali non strettamente legati all’educazione e pubblica contributi critici di argomento letterario, musicale, antropologico, artistico, eccetera. Essa pur tuttavia resta principalmente una rivista scritta prevalentemente da insegnanti, che cerca il suo pubblico fra chi vive la scuola e la formazione come cittadino, come fruitore, come insegnante, come studente, come genitore.

La nostra piccola rivista bimestrale vede che il suo titolo – Verifiche appunto – appare quanto mai attuale e si sforza di fare la sua parte nel suo compito essenziale di partecipazione democratica.

Vogliamo e ci sforziamo di occuparci “di cultura e politica dell’educazione”.

Verifiche. Cultura. Educazione. Società - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. -  https://www.verifiche.ch